ACTION-Workshop

08.02.2020 h 19,00

LA MOUCHE

Serata di Presentazione del workshop

“La Mouche” è una performance di improvvisazione fisica nata dalla collaborazione tra  i miei allievi Chiara Palma ed Eric Bedini e me, durante l’anno 2018/19. Un esperimento che ha le sue radici nella convinzione che quando si recita non si devono avere blocchi, quindi è necessario esercitarsi sulla libertà del movimento del corpo che è fondamentale per esprimere le proprie emozioni. Durante il lavoro di improvvisazione siamo partiti da una frase e man mano siamo riusciti a maturare una padronanza nell’intuito fisico. Grazie al supporto di due filmakers Francesco e Farnoosh Durante, interessati a riprendere il nostro esperimento, abbiamo cercato di creare un filo narrativo che raccontasse una piccola trama: ad un certo punto della performance appare una mosca invisibile che si manifesta solo attraverso il suo ronzio.

(Jorgelina Depetris)

22-23 febbraio 2020 h 10,30/17,30

ACTION – Il workshop di Jorgelina Depetris

L’obiettivo del Workshop è a capire cosa significa davvero AGIRE. Per attuare questo processo è necessario imparare a conoscere i limiti che abbiamo nell’ immaginario, nel corpo e nella fantasia. Contemporaneamente è importante acquisire degli esercizi che ci aiutano a sbloccarli. Durante il workshop si  lavorerà col corpo e  la musica, si faranno improvvisazioni ed esercizi per riconoscere  la nostra paura, la vergogna o  la difficoltà di mettersi in mostra; capiremo l’importanza del lavoro con il corpo, l’intuito e l’ascolto per abbattere questi blocchi. Lavorare sull’immaginario e l’ascolto si rivelano processi necessari. Recitare, così, diventa quasi un gioco del quale non ci si stanca mai. Non è più solo recitazione (per i non attori)  ma un modo di essere, liberi di comunicare ciò che si vuole senza ostacoli. Fantasia e Intelligenza creano l’immaginario ideale per ogni attore, man mano che cresciamo si blocca e  si aggiungono paure e timori. Bisogna sbloccarlo, combattendo la paura del ridicolo e del giudizio. Bisogna tornare ad essere bambini. Il workshop  vi offrirà un assaggio di un metodo che può  esservi molto utile.

Per gli attori: perché è molto stimolante per la creatività di un regista assistere al provino di un attore che sia in grado di portare, anche se solo per un piccolo ruolo, una proposta diversa. 

Per i non attori: per imparare a capire quanto è normale un po’ di buona “follia” e poter cominciare a sentire, come dicevamo prima, i propri limiti e come superarli.

L’ambiente di lavoro del workshop sarà schietto e sincero senza tanti convenevoli né censure. Ci saranno  occasioni di dialogo in cui tutti potranno condividere le proprie opinioni (feedback) ai fini di assicurare a tutti la comprensione delle indicazioni di lavoro. Portate carta e penna per poter scrivere le vostre sensazioni e i feedback che saranno gli strumenti da usare nel futuro. 

Jorgelina Depetris

Nata a Cordoba, Argentina. Frequenta l’università cittadina dove incontra il teatro. Studia con il maestro argentino del momento, Miguel Guerberoff insieme a quelli che diventeranno i più importanti attori nazionali. Si trasferisce a Milano e comincia a lavorare prima come Assistente alla Regia e poi come Casting Director. Si specializza nel Casting e nel Acting Coach imparando e collaborando con diversi registi tra i quali Silvio Soldini, Carlo Mazzacurati, Vittorio de Seta, Luca Guadagnino, Marco Bellocchio, Claudio Cupellini, Saverio Costanzo. Insegna in diverse scuole e da diversi anni organizza seminari e workshop sulla Recitazione Naturale. Lavoro come casting e acting coach. Jorgelina cerca sempre chiarezza, obiettività e lavoro di squadra