Vittoria Faro

Agrigentina, classe 1984, studia danza, musica e teatro. Conseguito il diploma di maturità classica si trasferisce a Roma dove attualmente vive.
Nel 2003 si iscrive all’Università La Sapienza di Roma, Facoltà di Lettere con indirizzo digitale, per seguire l’evoluzione dei più interessanti linguaggi espressivi contemporanei. Negli anni dell’università si appassiona alla musica elettronica e si esibisce in diverse location con dj set e performance live.
Ma il teatro resta al centro dei suoi interessi.
Nel 2009 entra all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma dove si diploma con il massimo dei voti nel 2012. Nel corso degli studi ha modo di approfondire il suo percorso formativo nei laboratori di Mario Ferrero, Paolo Giuranna, Giuseppe Bevilacqua, Anna Marchesini, Michele Monetta, Rosa Masciopinto, Nicolaj Karpov, Sergio Rubini, Daniela Bortignoni, Arturo Cirillo, Valentino Villa, Lorenzo Salveti.
Partecipa a workshop internazionali fra cui: Workshop a S.Cristina con il maestro Luca Ronconi; Workshop di Site specific and sound acoustic voice con Charlotte Munksø (SceneKunstSkole, Copenaghen);
Nel 2008 entra a far parte del collettivo di TestaccioLab di Roma, partecipando alla produzione di progetti culturali in diverse discipline artistiche. Dal 2012 è responsabile del settore Arti Performative dell’associazione, in seno alla quale sperimenta e approfondisce la sua ricerca artistica, realizzando progetti, performance e piece teatrali come regista ed attrice.
Nell’aprile 2019 inaugura lo spazio Recherche, concepito e realizzato con l’architetto Antonio Pizzola.

Il sito web di Vittoria Faro